«Il Campo dei Giganti» è un’opera di land art situata in Salento (Puglia).Si tratta di un terreno composto da ulivi secolari colpiti dall’epidemia di Xylella, un batterio che ha devastato il territorio della Puglia meridionale. L’artista Ulderico Tramacere ha avviato la tinteggiatura di un intero terreno con un materiale ecosostenibile: un velo di calce bianca steso sui corpi degli ulivi malati o deceduti. Accanto all’opera di land art, Tramacere ha ricreato una nuova mappa digitale sulla precedente mappatura regionale che censiva gli ulivi secolari. In questa nuova mappa, ad ogni albero corrisponde un’opera digitale. Una nuova vita per ogni albero: scorrendo il mouse sulla mappa, attraverso la piattaforma Artscapy, sarà possibile acquistare l’opera, ovvero un cortometraggio breve che racconta la prospettiva visiva di ogni ulivo, il cui audio ne raccoglie la testimonianza. Un’opera poetica, avvolgente, di totale immersione nello sguardo centenario di una civiltà che si esprime universalmente attraverso l’arte, sconfiggendo il perimetro biologico della morte.

«The Land of Giants» is a land-artwork situated in Salento (Apulia, Italy).It is a field made up by often-centuries olive trees damaged by Xylella epidemic, a bacterium that devastated the landscape of Southern Apulia. The artist Ulderico Tramacere started with painting a whole area through an eco-friendly tint: a veil of white lime spread on the diseased or dead olive-trees bodies. Together with the land-artwork, Tramacere created a new digital map starting from the prior regional map that registered the often-centuries trees when they were alive. In this new map, each tree matches a digital artwork. A new life for each tree: hovering the mouse over the map is possible to buy each artwork through Artscapy platform, a short film that tells about the perspective of each olive-tree, in which the voice represents its testament. A poetic artwork, totally immersive in the centennial look of a culture that universally expresses itself through art, so crossing the biologic perimeter of death.